Mercatini di Natale a Stoccarda: 300 chalet da sogno

Mercatini di Natale a Stoccarda

 

L’atmosfera dei mercatini di Natale a Stoccarda è simile a quella che si percepisce durante il capodanno a Bratislava, in cui tutto sembra magico mentre si aspetta l’inizio del nuovo anno.

Come potrebbe essere diverso, considerato il fatto che sono tra i mercatini più antichi e grandi d’Europa? Con ben 300 stand dislocati in tutta la città, danno quel tocco di colore, sapore e profumo in più alla città famosa per la Cannstatter, sorella minore – ma non meno importante- dell’Oktoberfest di Monaco.

Mercatini di Natale a Stoccarda: curiosando tra gli stand

Iniziando dalle bancarelle enogastronomiche, presso le quali puoi trovare non solo le specialità tipiche bavaresi- tra cui birra, bretzel e wurstel- ma anche bevande calde che ti aiutano a combattere il freddo invernale, trovi sicuramente qualcosa che fa per te. E mentre mangi o sorseggi, puoi iniziare il giro tra le altre casette di legno.

Ai mercatini di Natale a Stoccarda puoi veramente trovare di tutto: dai prodotti tipici dell’artigianato tedesco, quelli in velcro, alle decorazioni per l’albero, dalle candele profumate alle saponette, dai giochi in legno per i bambini a sciarpe, guanti e cappelli.

Il tutto seguendo un percorso preciso che inizia dal Municipio, in Piazza del Mercato, e si conclude al Castello Nuovo, in Piazza Schiller.

Mercatini di Natale a Stoccarda: cosa fare oltre alle bancarelle

Mercatini di Natale a Stoccarda- Scorcio notturnoOvviamente i mercatini di Natale a Stoccarda offrono anche la possibilità di assistere a concerti e spettacoli gratuiti- la maggior parte dei quali sono ospitati nel castello-, e alla rappresentazione del presepe vivente, che per molti è il momento clou della visita.

Se sei in dolce compagnia, regalati un giro sulla pista di pattinaggio, scattando un selfie ricordo di una giornata o weekend da sogno, che resterà a lungo impressa nei tuoi ricordi e andrà ad arricchire la tua esperienza con il momento più magico dell’anno. Il tutto tra caroselli che si espandono dagli altoparlanti lungo le strade, gli abobbi a tema e la prima neve che cade fioca.